Cenni Storici

Edificio storico

La storia del territorio sulla sinistra del Brenta, situato tra gli otto e dieci chilometri a Sud di Bassano e che fu denominato "Tezze" dalla voce dialettale veneta che significa "fienili", non risale ad età arcaiche ( il primo cenno risale ad un documento del 1374 "Storia della Marca Trevigiana"). Quella del Comune, inteso come Ente Civico, abbraccia poco più di un secolo e mezzo. Nel 1805, infatti, per decreto Napoleonico, Tezze divenne Comune.

Fin dall'origine delle sue modestissime case coloniche, sorte alquanto sparse nelle anse e nelle oasi del vastissimo letto del Brenta, la scarsa popolazione, qui riparata per sfuggire alle lotte dei feudatari ed alle angherie delle soldatesche, vi si assentò lentamente soffermandosi in quei luoghi alluvionali e ghiaiosi, riducendoli stentatamente a coltura. Vi condusse vita grama ma libera. Sotto il governo della Serenissima (1405), il territorio delle "Tezze" fu incorporato nell'Argo Bassanese, senza però nessun riconoscimento di Comunità civica. Il suo contado visse nell'orbita ed anche nell'ombra del grosso borgo già famoso per vicende storiche ed avviatosi a diventare città. La popolazione intanto crebbe di numero, ebbe bisogno di estendersi ad oriente della zona ghiaiosa in terreno migliore e posperò cosi quel territorio, che, dopo circa due secoli, doveva costituire il Comune. Alle primitive colture di pascoli unì quelle del frumento, della vite e del baco da seta.

Verso il 1560 introdusse quella del granoturco che, anche se non costituì subito un cespite di ricchezza, contribuì ad assicurare una maggiore quantità di alimento e, di conseguenza, lo stabilirsi di più numerose famiglie. Queste sentivano che sarebbe giunto ormai il tempo di aver diritto anche ad una civica Amministrazione Autonoma. Ma le vicende della caduta della Repubblica Veneta e della dominazione Austriaca ritardarono ancora tale aspirazione finchè, con il Regno Italico, nel 1805, l'Agro Bassanese fu spezzato e gran parte di esso fu assegnato a tre nuovi Comuni : Cassola, Rosà e Tezze.
Il Brenta, frattanto, da carattere torrentizio aveva assunto quello di fiume, ritirandosi in meno ampio letto, arginato dai laboriosi e tenaci coloni e costrettovi poi da più vaste e razionali opere di difesa. E quelle che furono le " Tezze" si convertirono in case più sane, più adatte ad abitazione e costituirono il nucleo principale della Comunità, la quale non mutò nel nome e rimase "Tezze" a ricordare l'umiltà delle sue origini ed anche il suo, tutto " suo", merito di essere cresciuta e di essersi affermata senza tutori o padroni sopra un territorio allora inospitale

L'origine del Comune risale al 1490...

Posizione di Tezze

Tezze, posto a monte dell'antica strada romana Postumia e situato all'estremità del territorio bassanese con quello di Cittadella. Tezze ha l'aggiunta sul Brenta per distinguersi da altri centri quali Tezze Valsugana,T. Arzignano, T. Del Piave. Ha una superficie di kmq. 17,98, fa parte della provincia di Vicenza e del mandamento di Bassano del Grappa.

Confina al nord ol comune di Cartigliano e Rosà, ad est con Rossano,a sud con Cittadella (Padova), ad ovest col fiume Brenta e Cartigliano.
Geologicamente il territorio è costituito dal materasso alluvionale del Brenta che un tempo non aveva il percorso attuale, ma irrompeva in seguito alle piene nel territorio circostante. Solo in questo millennio si è arrivati ad una graduale costruzione di arginature che ne hanno limitato la forza. Il territorio è quasi piatto intorno a quota 70-72 metri sul livello del mare, ma verso il Brenta ci sono delle aree basse a terrazzo che scendono sino a quota 65 come al ponte che porta a Friola.

Dal punto di vista idrografico ci troviamo a monte delle risorgive, ragione per cui l'uomo ha dovuto compiere l'opera gigantesca di fare derivare la rosta Rosà alla quale se ne sono aggiunte altre. La Rosà ( dal dialetto Rosata, roggia, condotta forzata d'acqua) è stata a sua volta potenziata all'origine presso il ponte di Bassano, ma a sua volta spartita in una serie di canali minori, tali però che consentissero di portare il prezioso liquido anche alla zona di Cittadella. Ai nomi della Rosà si devono pertanto aggiungere quelli delle rogge Michela, Trona, Munara e Cappella ( nomi derivati dai veneziani Tron, Michiel e Cappello).

Albo dei Primi Cittadini del Comune di Tezze sul Brenta

  • 1870-1876 Smania Gaetano Sindaco
  • 1876-1887 Tessarollo Luigi fù Matteo Sindaco
  • 1887-1892 Smania Gaetano Sindaco
  • 1892-1902 Albertoni Giovanni fù Francesco Sindaco
  • 1902 Bonaguro Ing. Matteo Sindaco
  • 1902-1905 Albertoni Giovanni fù Francesco Sindaco
  • 1905-1906 Tessarollo Antonio fù Fedele Sindaco
  • 1906-1908 Maello Cav. Magg. Eugenio fù Valentino Sindaco
  • 1908-1910 Vangelista Costante Sindaco
  • 1911 Zancanato Dott. Ettore Consigliere Prefettizio
  • 1911-1915 Vangelista Costante Sindaco
  • 1915 Ziliotto Pietro Sindaco
  • 1915 Martini Francesco Sindaco
  • 1915-1919 Gerolimetto Luigi Sindaco F. F.
  • 1920-1926 Parolin Basilio Sindaco
  • 1926 Toffanin Cav. Fedele Consigliere Prefettizio
  • 1926-1931 Toffanin Cav. Fedele Podestà
  • 1931 Marconi Emilio Consigliere Prefettizio
  • 1931-1940 Tollio Ildebrando Podestà
  • 1940-1944 Gerolimetto Rag. Bruno Podestà
  • 1944 Baggio Cav. Domenico Commissario Prefettizio
  • 1944 Merlo Vito Commissario Prefettizio
  • 1945 Vangelista Luigi Commissario Prefettizio
  • 20.6.1945-01.9.1945 Marchetti Dott. Fedel Franco Sindaco
  • 01.9.1945-24.3.1946 Stroppano Cav. Pietro (nato a Tezze sul Brenta il 15.10.1913) Sindaco
  • 24.3.1946-27.5.1951 Stropparo Cav.Pietro (nato a Tezze sul Brenta il 15.10.1913) 1°Sindaco Eletto (prime elezioni amministrative)
  • 27.5.1951-30.5.1952 Trevisan Angelo (nato a Ospedaletto Euganeo-PD il 28.06.1921) Sindaco (elezioni amministrative) il 30.5.1952 si dimette e subentra dal 25.6.1952-27.5.1956 Tessarollo Cav.Osvaldo (nato a Tezze sul Brenta il 02.10.1914)Sindaco
  • 27.5.1956-06.11.1960 Tessarollo Cav.Osvaldo (nato a Tezze sul Brenta il 02.10.1914) Sindaco (elezioni amministrative)
  • 06.11.1960-07.5.1962 Lago Dott. Bernardo (nato a Tezze sul Brenta il 14.12.1921) Sindaco (elezioni amministrative) il 07.5.1962 si dimette e subentra dal 26.6.1962 22.11.1964 Tessarollo Pietro (nato a Tezze sul Brenta il 08.5.1899)Sindaco
  • 22.11.1964-07.6.1970 Pasinato Antonio (nato a Tezze sul Brenta il 05.9.1917) Sindaco (elezioni amministrative)
  • 07.6.1970-10.8.1973 Pasinato Antonio (nato a Tezze sul Brenta il 05.9.1917) Sindaco (elezioni amministrative) il 10.8.1973 si dimette e subentra dal 10.8.1973-15.6.1975 Battistella Cav. Rocco (nato a Tezze sul Brenta il 13.1.1933)Sindaco
  • 15.6.1975-18.6.1980 Battistella Cav. Rocco (nato a Tezze sul Brenta il 13.1.1933) Sindaco (elezioni amministrative)
  • 18.6.1980-12.5.1985 Battistella Cav. Rocco (nato a Tezze sul Brenta il 13.1.1933) Sindaco (elezioni amministrative)
  • 12.5.1985-06.5.1990 Battistella Cav. Rocco (nato a Tezze sul Brenta il 13.1.1933) Sindaco (elezioni amministrative)
  • 06.5.1990-18.10.1993 Battistella Cav. Rocco (nato a Tezze sul Brenta il 13.1.1933) Sindaco (elezioni amministrative) il 18.10.1993 viene sfiduciato e subentra dal 18.10.1993-23.4.1995 Baggio Giovanni (nato a Tezze sul Brenta il 19.8.1956)Sindaco
  • 23.4.1995-13.6.1999 Battistella Cav. Rocco (nato a Tezze sul Brenta il 13.1.1933) Sindaco (elezioni amministrative)
  • 13.6.1999-23.06.2004 Lago Sen. Luciano (nato a Tezze sul Brenta il 2.12.1953) Sindaco (elezioni amministrative)
  • 23.6.2004- 08.06.2009 Lago Sen. Luciano (nato a Tezze sul Brenta il 2.12.1953) Sindaco (elezioni amministrative)
  • 08.06.2009-26.05.2019 Lago Valerio (nato a Bassano del Grappa il 05.11.1964) Sindaco (elezioni amministrative)
  • 27.05.2019 Pellanda luigi (nato a Tezze sul Brenta il 07.07.956) Sindaco (elezioni amministrative)